Potrebbe sembrare strano raccontare del Magazzino partendo da Enrico, ma non è così.

Chi lo ha conosciuto all'interno del Banco, sa che tutto ciò che lo animava nel servizio volontario coincide con ciò che vuole essere il magazzino farmaci.

Enrico era innanzitutto un ingegnere, quindi preciso e attento ai particolari. Abbiamo ancora i suoi file di analisi della GRF, dove ogni cosa aveva il suo posto, ed ogni problema era evidenziato, per cercare una risposta.

Ma accanto a questo suo tratto, molti altri se ne aggiungono: pacato, presente, sorridente e disponibile. Insomma, una persona con cui era piacevole trascorrere del tempo.

Abbiamo voluto che il magazzino fosse intitolato a lui, come segno di riconoscenza, e come auspicio che i tratti distintivi che tanto lo hanno fatto apprezzare da tutti siano gli stessi che accompagneranno questa nuova attività del Banco.

Abbiamo organizzato un piccolo momento di inaugurazione formale del magazzino con una ripresa in diretta per condividere questo momento di gioia nonostante la distanza fisica imposta dalla pandemia.

Sono intervenute il 4 novembre 2020:

Clara Cairola Mellano (Banco Farmaceutico Torino)

Virginia Antonini (Reale Mutua)

Maria Pia Bronzino (Sermig Arsenale della Pace)

 

#

Comments are closed