Quale migliore occasione per il Banco Farmaceutico di condividere la propria missione con dei volontari “doc”?

“Servire con Lode” (http://www.servireconlode.it/) è un progetto, nato dall'Arcidiocesi di Torino che oggi vive della collaborazione con l’Associazione Volontariato, la Città Metropolitana, l’Istituto Universitario Salesiano Rebaudengo, il Politecnico e l’Università degli Studi di Torino.

Tutti gli enti si impegnano, ciascuno secondo le proprie competenze e missioni istituzionali, a promuovere presso le comunità accademiche la partecipazione delle persone che ne fanno parte (studenti, docenti e personale degli Atenei) ad attività di volontariato a contatto con persone in situazione di fragilità.

Aderendo alla finalità formativa del protocollo di “Servire con lode”, Banco Farmaceutico può avvalersi di 50 associazioni sul territorio piemontese che forniranno volontari preziosi per lo svolgimento dei progetti in corso, in risposta al bisogno farmaceutico delle persone indigenti.

Uno fra i tanti, il “FAV”, progetto di raccolta farmaci ancora validi, che richiede una continua e costante attività di gestione dei farmaci raccolti al fine di renderli disponibili in modo efficace ed efficiente ai bisognosi.

Comments are closed